Ecco una facile escursione per famiglie che combina un percorso tecnicamente semplice alla bellezza del panorama. Raggiungi il Passo Staulanza con l’auto e prendi il sentiero 472 in direzione del Rifugio Città di Fiume.

Panorama dal passo Staulanza verso il Col de la Puìna e le Rocchette.

Ho camminato su questo percorso nell’estate del 2019 con la mia famiglia e mi dispiace solo di non avere delle belle foto dato che il tempo era ventoso e nuvoloso. Mi interessa qui mostrare il tipo di terreno perché credo sia una escursione ideale per far camminare i bambini e mettere alla prova il proprio allenamento, potendo fermarsi in qualsiasi momento e tornare indietro.

Dopo un primo tratto nel bosco e su ghiaione, sotto il Pelmo, fino al Rifugio Città di Fiume, il percorso prosegue su una agevole strada sterrata nel bosco frequentata anche da ciclisti in mountain bike (a volte elettrica!).

La foto seguente mostra il valore dell’escursione: il percorso è sul crinale tra la Val Fiorentina e la Valle del Boite, sulla direttrice tra il Monte Pelmo le Rocchette e il Becco di Mezzodì. Si gode quindi di un panorama a 360 gradi per tutto il percorso.

Ecco un altro dettaglio del percorso con il Becco di Mezzodì sullo sfondo (a sinistra) e, di fronte, La Rocchetta de Prendera.

Sulla tua destra si apre lo splendido panorama del Sorapìss (a sinistra) e dell’Antelao (a destra).

Eccoci al cospetto delle Rocchette: simpatici cocuzzoli che dal versante sud incutono il loro rispetto, mentre dal versante nord quasi non si notano. Sotto, i verdi pascoli de La Ruòibes e la Val de Busèla.

Altro grande valore di questa escursione è la vista della parete nord del Monte Pelmo, che potrai scrutare da diverse angolazioni mano a mano che prosegui nel sentiero.

Rientri al Passo Staulanza per la stessa strada.

Consiglio vivamente la visita di Selva di Cadore (con il suo Museo “Vittorino Cazzetta”) e Colle Santa Lucia: semplicemente scendi dal Passo Staulanza in direzione dell’Agordino e del Passo Giau.
Per chi si muove in camper segnalo il vicino Camping Cadore.

L’escursione in sintesi

Hai apprezzato la descrizione di questa escursione?
Ho curato i testi, scattato, scelto e preparato le foto, verificato toponimi, quote, itinerari e dislivelli per farti apprezzare le Dolomiti saltando la fatica di cercare e verificare le informazioni.
Ma ho fatto anche di più: ho riassunto in una scheda tecnica le informazioni essenziali per selezionare, tra tante, l’escursione adatta a te: dove arrivare con l’auto, punto di arrivo, dislivello, tempi, difficoltà, numeri dei sentieri, cartografia, indicazioni per portare i bambini, altre informazioni utili difficili da trovare in rete. Il tuo contributo per visionare le schede tecniche è registrarti: è gratuito e ti costa solo condividere la tua email. Riceverai il link per consultare le schede tecniche nella tua casella email.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *