Questa è una escursione molto facile, adatta a famiglie con bambini: in una oretta e mezza si può raggiungere un bellissimo punto panoramico: il Forte di Monte Miaròn.

Il punto di partenza è al Passo della Mauria, dove lascerai l’auto. Da qui è facilmente riconoscibile l’indicazione del sentiero 325 per il Forte del Monte Miaron, qui indicato come Ricovero Miaron.

Poco dopo l’inizio del sentiero un pannello illustrato mostra la mappa del posto e alcune note storiche sul Forte, costruito nel 1911 come parte del sistema di difesa militare del Centro Cadore.

Le escursioni che portano ai forti militari della Grande Guerra hanno due immediati vantaggi: sono i migliori punti panoramici sulle Dolomiti, perché i militari sceglievano i luoghi con la maggiore visibilità.
In secondo luogo, dovendo trascinare a mano pesanti cannoni, costruivano delle strade militari con pendenza costante, e questo ci è rimasto in eredità.

La stradina con pendenza costante, magari in mezzo al bosco, quindi con poco soleggiamento, è la situazione ideale per portare i bambini a camminare nelle Dolomiti.

La mia famiglia ha apprezzato molto questa escursione ed anch’io ho gradito il percorso che mi ha permesso di abbracciare con un colpo d’occhio tutto il Centro Cadore fino a individuare le Tre Cime di Lavaredo.
Dopo un primo tratto nel bosco ed un tornante, si apre subito il panorama sulle cime sopra Lorenzago di Cadore e Vigo di Cadore: il Monte Pupera e la Cresta Castellati.

Monte Pupera e la Cresta Castellati

Sul resto del percorso non c’è molto da dire perché sale regolare nel bosco, con parziale soleggiamento, valida scelta quindi sia per le giornate calde che per quelle più fresche.

Ad un certo punto un bivio segnala che sei quasi arrivato. A sinistra puoi raggiungere la postazione di artiglieria, un punto panoramico verso la Carnia. A destra invece sali al Forte Miaron.

Qui si apre il bellissimo panorama sulle cime del Centro Cadore. Sei sotto il Monte Miaron, che si può raggiungere con un sentiero per escursionisti esperti.

Il Forte è chiuso ma c’è uno spiazzo davanti e sopra, sul tetto, per fermarsi ad ammirare il paesaggio, pranzare al sacco (non c’è un servizio di rifugio) ed eventualmente prendere il sole.

Sulla sinistra si vedono molto bene le Tre Cime di Lavaredo

Ecco invece una foto più ampia su tutto il Centro Cadore: sulla sinistra, purtroppo con la cima coperta da nuvole, le Marmarole.

I paesi in fondovalle sono Lozzo di Cadore, a sinistra, e Vigo di Cadore, a destra.

L’escursione in sintesi

Hai apprezzato la descrizione di questa escursione? La redazione di questi testi, l’elaborazione delle foto e la verifica dei toponimi, delle quote, dei dislivelli costa molto tempo, perché desideriamo darti un servizio che ti permetta di godere delle Dolomiti saltando la fatica di cercare le informazioni. Ma abbiamo fatto anche di più: abbiamo riassunto in una scheda tecnica le informazioni essenziali: partenza, arrivo, dislivello, tempi, difficoltà, numeri dei sentieri, cartografia, indicazioni per portare i bambini, mappe con le indicazioni dove arrivare con l’auto. Per visionare questa scheda ti chiediamo di registrarti: è gratuito e ti costa solo condividere la tua email. Grazie!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *