L’escursione Croda da Lago comincia dalla strada tra Pocòl e il Passo Giau.

Escursione Croda da Lago

Sentiero 437

In località Ponte de Rucurto prendi il sentiero 437. Dopo aver superato un torrente, si inoltra nel bosco con pendenza leggera fino ad incrociare il sentiero 434 che scende dal Rifugio Croda da Lago e prosegue verso Pezié de Parù. Sei ora in località Casòn de Formìn, quota 1.845.

Escursione Croda da Lago

Casòn de Formìn

Escursione Croda da Lago per Val de Formìn

In corrispondenza di questo incrocio dovrai invece prendere il sentiero 435 che si inoltra nella splendida Val de Formìn e la risale fino alla Forcella Formìn.

Escursione Croda da Lago

Val de Formìn

Guardando verso la parte alta della valle, il sentiero si tiene sulla destra e offre continui cambi di scenario: sulla sinistra i ghiaioni che scendono dalla Croda da Lago, sulla destra i primi contrafforti erbosi che preannunciano il largo altopiano dei Lastòi de Formin. Escursione Croda da Lago

Ogni tanto fermati e girati verso nord: l’orientamento della valle nord-sud ti permette di godere di una visuale diretta sulle Tofane. E a mano a mano che sali il panorama cambia.

Escursione Croda da Lago

Sei quasi arrivato alla Forcella Formìn: la pendenza del sentiero si riduce ed il panorama si apre progressivamente sull’incredibile altopiano dei Lastòi de Formin.

Escursione Croda da Lago

Escursione Croda da Lago: dalla Forcella Formìn al Rifugio Palmieri

Sei ora alla Forcella Formìn, quota 2.462. Da qui la vista spazia sulle Tofane, sul Lagazuoi, verso nord e, verso sud, sul Monte Pelmo e, più ravvicinato, sulla sinista, il Becco di Mezzodì.

Escursione Croda da Lago

Lastòi de Formin. In fondo le Torri di Fanes e, a destra, sotto la nuvola, la Tofana di Rozes.

Prosegui ora verso sud lungo il sentiero 435 in direzione della Forcella Ambrizzola (m.2.277): poco prima della Forcella incroci il sentiero 436 che in breve tratto ti porta alla Forcella.

Escursione Croda da Lago

Cima del Monte Pelmo rannuvolata, oggi. A sinistra, meno imponente visto dall’alto, il Becco di Mezzodì.

Qui, altro cambio di scenario: si apre la vista sulla Valle del Boite, l’Antelao, il gruppo Sorapìss e la conca Ampezzana. In basso le radure erbose ai piedi della Croda da Lago, il Lago da Lago e il Rifugio Palmieri.

Escursione Croda da Lago

Il sentiero 434 scende dalla Forcella Ambrizzola sotto lo sguardo vigile del Becco di Mezzodì

Dalla Forcella Ambrizzola prendi il sentiero 434 verso il Rifugio Palmieri-Croda da Lago e il Lago da Lago o Lago Fedèra.

Escursione Croda da Lago

Monte de Fedèra con il Becco di Mezzodì

Mentre scendi, prende possesso del panorama il piccolo Becco di Mezzodì che, progressivamente perde l’aspetto di piccola cima, se vista dall’alto, e si erge invece a dominare l’altopiano erboso detto Monte de Fedéra.

Pascoli ai piedi della Croda da Lago. Sullo sfondo, a destra, il Cristallo.

Dal Rifugio Palmieri (m. 2.046) prosegui poi lungo il sentiero 434 in direzione nord e scendi verso il Ponte de Rucurto. Ad un certo punto ritroverai la località Casòn de Formìn che hai incontrato al mattino: lascia a questo punto il sentiero 434 e prendi invece di nuovo il sentiero 437, che ti riporta alla tua auto.

L’escursione Croda da Lago in sintesi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *